L'eccidio di Stazzema

 

Ormai da molti anni l'Istituto non manca di organizzare la visita a Sant'Anna di Stazzema, grazie alla generosità e alla disponibilità organizzativa del Comitato Unitario della Resistenza di Migliarina.
A  Sant’Anna di Stazzema, il 12 agosto 1944, furono trucidati dai nazifascisti 560 vittime innocenti, quasi tutte donne, vecchi e bambini.
E' fra i compiti della Scuola impedire che si dimentichino certi episodi della storia.
L’iniziativa, principalmente destinata  ad alunni delle classi quinte e ai loro docenti, ha come scopo la visita  del Museo Storico della Resistenza e del Parco della Pace di Sant’Anna di Stazzema, sulle Alpi Apuane e l’ascolto della testimonianza di Enio Mancini, uno dei sopravvissuti all’eccidio e membro dell’Associazione Martiri di Sant’Anna.
Nel  2007 partecipò all’ iniziativa anche il giudice Marco De Paolis, Pubblico Ministero nel processo ai responsabili del massacro presso il Tribunale Militare della Spezia.
Il giudice incontrò gli studenti nella biblioteca del nostro Istituto, raccontò la vicenda dell'"armadio della vergogna" che ha nascosto per decenni i documenti che avrebbero potuto far  risalire molto prima ai responsabili della strage, e descrisse l'iter processuale, mostrando alcuni documenti e fotografie dell'epoca.
Fu  un momento di rara intensità emotiva, che coinvolse  i ragazzi delle nostre classi quinte, e che neppure noi docenti potremo dimenticare facilmente.
Le iniziative  sono continuate ed è possibile visionare le pubblicazioni con le immagini delle visite e le riflessioni che ogni volta i nostri alunni hanno espresso.
AGGIORNAMENTI:
Maggio 2010: visita  per i ragazzi del Fossati-Da Passano. Vedi la documentazione

Maggio 2011: visita per i ragazzi del Fossati-Da Passano.

3 Ottobre 2012: sconcertante e vergognosa sentenza del tribunale di Stoccarda, che decreta la archiviazione del caso perché non risulta possibile individuare le singole responsabilità individuali. Il Presidente Napolitano si esprime così: "Registriamo con profondo rammarico le sconcertanti motivazioni con le quali è stata disposta, in Germania, l'archiviazione di procedimenti giudiziari contro soggetti accusati di partecipazione diretta a efferate stragi naziste".

 

Voci correlate:
Sito ufficiale del parco della pace: http://www.santannadistazzema.org
 

Numero visite dal 01/02/2012: 2415735