Save energy for future generations

Prima fase: Koszecin (Polonia)
Nei giorni dal 26 al 30 ottobre 2010 si è tenuto il primo meeting del progetto Comenius Multiparternariato "Save Energy for the Future Generations", al quale aderiscono oltre alla nostra scuola, un istituto polacco, uno spagnolo ed uno islandese; il nostro gruppo era formato da 12 persone tra docenti ed alunni. Tutti i nostri alunni sono stati ospitati in famiglia ed hanno potuto condividere la quotidianità polacca.

Durante la permanenza nella cittadina polacca di Koszecin (simpatico villaggio rurale, con tradizione carbonifera e spiccata attitudine alla conservazione del folclore), sono state svolte attività inerenti al progetto.

Infatti, per quanto riguarda lo studio dell'energia, abbiamo visitato due miniere, ed i relativi musei che mostravano la storia e la tecnologia delle attività connesse.

Per approfondire la conoscenza dei luoghi e della cultura polacca, abbiamo avuto l'opportunità di visitare Cracovia,  Cestokova, ed i campi di sterminio di Auschwitz e Birkenau, inoltre i nostri ospiti hanno organizzato uno spettacolo folcloristico eseguito dal più importante gruppo nazionale di danza e canto in costumi tradizionali.

Possiamo senza ombra di dubbio affermare che l'obiettivo del progetto europeo volto alla reciproca conoscenza, condivisione ed integrazione, è stato raggiunto appieno.

Seconda fase: La Spezia (Italia)
Nella settimana dal 16 al 21 maggio si è tenuto alla Spezia, presso il nostro Istituto,  il secondo meeting del Multiparternariato Comenius "Save Energy for Future Generations".
Sono intervenuti alunni ed insegnanti provenienti da Polonia, Islanda e Spagna i quali, insieme ai nostri alunni ed insegnanti, hanno formato una compagine di oltre 60 persone.

Il primo meeting ha avuto luogo nello scorso mese di Ottobre in Polonia, mentre i successivi si terranno in Spagna (ottobre 2011) ed Islanda (maggio 2012).

Durante la loro permanenza alla Spezia i nostri ospiti hanno avuto modo di scoprire (un po' rapidamente) la nostra città, le Cinque Terre, Lerici, Portovenere, Sarzana e Firenze.

La giornata più intensa per il progetto è stata martedì 17, quando ogni gruppo ha presentato i propri elaborati, rigorosamente in lingua inglese; a parte qualche (inevitabile) strafalcione la capacità di comunicazione è stata elevata e la padronanza dell'inglese adeguata da parte di tutti. All'evento hanno partecipato il nostro D.S., l'assessore Federico Barli in rappresentanza della Provincia della Spezia, nonchè tutti gli addetti ai lavori. L'emittente locale TLS ha realizzato un ottimo servizio filmato che è stato diffuso la sera stessa durante il TLS Giornale.

Clicca qui per il filmato

Come alcuni avevano previsto, durante i saluti agli ospiti in partenza nella giornata di sabato 21, sono stati versati alcuni ettolitri di lacrime.

  

Terza fase a Tarragona (Spagna)

Nella settimana dal 17 al 22 ottobre 2011, si è tenuto a Tarragona (Spagna) il terzo meeting del progetto Comenius "Save Energy for the Future Generations".
Settanta alunni ed insegnanti Polacchi, Islandesi, Spagnoli ed Italiani si sono confrontati sui temo del risparmio energetico e dell'utilizzo di fonti alternative.
La nostra compagine era composta da 14 studenti e due insegnanti accompagnatori.

L'accoglienza da parte dei nostri ospiti spagnoli è stata splendida, siamo stati accompagnati alla visita della città di Tarragona che vanta prestigiose vestigia romane, compreso un anfiteatro ottimamente conservato.

Siamo stati ricevuti al Municipio da un rappresentante del Sindaco, al quale abbiamo consegnato un omaggio da parte del nostro Preside.
Abbiamo trovato tempo anche per fare un salto a Barcellona, girando a piedi la città,
ammirando le opere di Gaudì e passeggiando sulla famosa "rambla".

I lavori del progetto si sono svolti presso l'Istituto "Torreforta". Qui, dopo l'accoglienza da parte del Preside, ogni delegazione, sotto l'occhio attento degli insegnanti, ha esposto i risultati ottenuti.

Grazie all'impegno delle insegnanti spagnole l'evento ha avuto una enorme rilevanza, con articoli sulla stampa, trasmissioni radio e televisive.

Come già sperimentato nei due precedenti meeting in Polonia e Spagna, la vita in comune ha favorito la nascita di grandi amicizie, e il momento dei saluti è stato per molti un poco triste.

Gli studenti più meritevoli possono sperare di rivedere gli amici stranieri al meeting conclusivo di maggio in Islanda.

 

 

Quarta fase: Islanda

 ...............................


Numero visite dal 01/02/2012: 2508869