Konflikte clever loesen

 

 

 

Progetto Comenius

Classe 2D/B

 

 

Il progetto Comenius è un’attività di studio che ci ha fornito la possibilità di sviluppare la conoscenza e la comprensione delle diversità culturali e linguistiche europee e di affrontare  un tema che ci sta particolarmente a cuore: la conflittualità. Hanno partecipato al progetto oltre agli studenti delle classi 2°D-B dell’ Istituto Fossati - Da Passano anche gli allievi di diverse nazioni: la Turchia, la Polonia e la Germania.

L’iniziativa ha previsto una serie di incontri, il primo si è svolto in Germania a Bayreuth, città gemellata con La Spezia, insieme alla quale la nostra scuola effettua uno scambio culturale da molti anni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il giorno successivo all’arrivo, tutti i partecipanti del progetto sono stati accolti nell’auditorium della scuola, ricevuti dalla coordinatrice e qui c’è stato il primo incontro con i compagni stranieri. Poi gli studenti sono stati invitati in Comune dal Sindaco e successivamente, sono stati accompagnati da una guida a visitare la città.

 

La sera è stata messa in scena una rappresentazione teatrale realizzata dagli studenti tedeschi.

 

 Il giorno seguente ciascun gruppo ha presentato il lavoro sulle problematiche conflittuali. Due ragazze tedesche, mediatrici della scuola, hanno mostrato come risolvere un conflitto attraverso una dimostrazione pratica. Hanno poi riunito gli studenti in quattro gruppi misti e ciascuno ha girato un breve filmato sul tema proposto.

 

 

 

Il terzo giorno abbiamo visitato Norimberga, il “Dokumentationszentrum” un museo dove sono raccolte le testimonianze scritte e fotografiche sulla dittatura nazista, sulla seconda guerra mondiale e anche sul processo di Norimberga, che vide processati e condannati i nazisti responsabili degli eccidi. Dopo un percorso per la città, la visita è proseguita nelle carceri medievali, dove sono ancora presenti vari strumenti di tortura.

 

 

 

 

L’altra città  visitata, è stata Bamberga, definita anche “La piccola Venezia” per la presenza di numerosi canali, famosa anche per le antiche chiese fra cui il Duomo di grande bellezza artistica.

 

    

 

L’ultimo giorno è stato presentato ai professori il lavoro svolto durante la settimana. Ogni gruppo si è espresso con idee originali e sono stati creati brevi ma significativi filmati. La sera prima della partenza è stata organizzata una grande festa a scuola con gustosi tipici piatti tedeschi e turchi, finita la cena, la serata si è conclusa con balli e musica.

 

Il progetto riprenderà ad ottobre quando ci sarà l’incontro il Polonia e a dicembre in Turchia. L’attività finirà con l’ultima conferenza alla Spezia ad aprile dell’anno prossimo.

È stata una settimana di tanto lavoro, ma anche interessante e divertente.

Sicuramente queste esperienze aprono la mente soprattutto ai ragazzi, perché hanno l’opportunità di conoscere altre culture, lavorare con studenti di altri nazionalità e visitare tante città e luoghi di interesse artistico.

                                                                                                           

 

 

 


Numero visite dal 01/02/2012: 2508977